I ruggenti anni Venti

Gli anni Venti sono stati un periodo di rapido progresso per gli autocarri e il trasporto su strada. Nella prima parte del decennio, gli stessi furono in genere dotati di sistemi di trasmissione a catena e ruote rivestite in gomma solida.  Nel 1928, con l'uscita dalla linea di montaggio del primo autocarro Volvo denominato "Serie 1", in Svezia fu introdotto un veicolo con trasmissione ad albero, pneumatici e conducente alloggiato in una cabina completamente chiusa. 

L'autocarro Serie 1, tuttavia, era poco potente, poiché disponeva di un modesto motore a benzina a quattro cilindri con soltanto 28 hp e di una portata utile limitata a 1.500 kg (metà del peso lordo del veicolo). Nonostante ciò, questo primo modello era caratterizzato da una progettazione di base estremamente affidabile e veniva spesso utilizzato per trasportare carichi due volte superiori alla portata nominale.