Volvo FMX

A solo tre anni dal lancio del primo Volvo FMX, una nuova versione è pronta per prenderne il posto. 

Massa totale
18-120 tonnellate

Motori
D11K: 330, 370, 410, 450 CV
D13K: 420, 460, 500 CV

Cabine
Cabina corta, Cabina lunga, Cabina Globetrotter
Non preoccupatevi: il gancio può sollevare 20 ton in più

Il nuovo Volvo FMX è realizzato per resistere alle impegnative esigenze del settore della cantieristica. Il suo gancio è in grado di trainare fino a 32 tonnellate. Anche se urta contro un cumulo di ghiaia o persino una parete in cemento, il veicolo può continuare a lavorare come se niente fosse accaduto.

La persona che ha progettato la nuova parte frontale ha modi pacati, una mente agile e probabilmente non stonerebbe su un campo di hockey sul ghiaccio. Ecco come Hans Bergqvist descrive il lavoro svolto. "Ci siamo concentrati su solidità e manutenibilità. Abbiamo aggiunto numerose parti in acciaio, ma l'incremento di peso è stato minimo, sui cinque o sei chili, mentre la robustezza è incredibilmente aumentata".

Assorbe l'energia come una molla

Squadrato a ragione

"Nuova traversa di traino, nuovo bull bar, nuova piastra di protezione: tutti questi elementi sono stati fissati alla barra paraincastro anteriore mediante grandi staffe, conferendo al veicolo un look più squadrato. In quanto estensione del telaio, la parte frontale è ora straordinariamente robusta e quindi in grado di assorbire l'energia di un impatto a bassa velocità come un'enorme molla. Inoltre, la frequenza propria, con il conseguente scuotimento della cabina, risulta quasi completamente eliminata", spiega Hans Bergqvist.

La traversa di traino è così solida da poter essere utilizzata come gradino per raggiungere il parabrezza.
Traversa di traino del Volvo FMX

Torna subito in forma

Uno dei test che misurano la solidità della struttura prevede il tentativo di penetrare nella parte anteriore del veicolo esercitando una pressione fino a 3 tonnellate con un palo in acciaio. La struttura squadrata reagisce come una molla, recuperando in modo quasi completo la propria forma.

Un altro test, invece, utilizza un blocco di cemento, contro il quale il veicolo urta a una velocità di 5 km/h, generando una notevole quantità di energia. La parte frontale in acciaio si piega leggermente, ma recupera quasi totalmente la forma originale. La resistenza della parte anteriore e l'elasticità del paraurti in polipropilene formano una combinazione vincente.

Traversa di traino

Più acciaio, maggiore operatività

"Poiché gli angoli del veicolo sono particolarmente esposti, le estremità del paraurti sono realizzate in acciaio di prima qualità con uno spessore di tre millimetri", dichiara Hans Bergqvist. I nuovi fari sono stati posizionati molto più in alto rispetto al paraurti, in modo da risultare meno vulnerabili. La pannellatura non è sovrapposta, ma suddivisa in varie parti, in modo da poter trattare isolatamente eventuali danni estetici.

Hans Bergqvist

"In caso di danni gravi alla parte frontale, probabilmente potrete eseguire da soli la riparazione, poiché le viti sono tutte visibili e facilmente accessibili. Siamo certi che questa caratteristica sarà molto apprezzata dai clienti, poiché consente di risparmiare e aumenta l'operatività".

Spinta e trazione di 32 ton

La traversa di traino è costituita da un unico pezzo in ghisa. "Se il peso grava sugli assali e le ruote slittano, un escavatore o un altro Volvo FMX può trainarvi senza difficoltà. Inoltre, il fatto che la traversa di traino sia esposta significa che può essere utilizzata come scalino per arrampicarsi sulla parte anteriore. Qualsiasi punto di appoggio scegliate, non romperete né danneggerete niente", dichiara Hans Bergqvist. Una maniglia consente di accedere, quando necessario, al perno di traino.

Scoprite i dettagli dell'occhione di traino anteriore

3
Robustezza