Anni Trenta: Importanti innovazioni

Gli autocarri leggeri o del segmento medio prodotti da Volvo fino al 1932 venivano ancora dotati di freni su due ruote e ruote con raggi in legno. Era quindi necessario un autocarro più moderno e di minori dimensioni. Le risultanti serie LV71 e LV73 di Volvo riscossero un notevole successo, al punto di poter affermare che verso la metà degli anni Trenta Volvo divenne uno dei principali esportatori di autocarri proprio grazie a queste due serie.

 

L'innovazione più radicale dell'epoca, tuttavia, fu l'avanzamento del motore, normalmente sistemato dietro l'assale anteriore. Il posizionamento in avanti e in alto sopra l'assale anteriore, infatti, migliorò notevolmente la ripartizione del carico assiale. Il risultato fu rappresentato dai modelli Volvo LV8 e LV9, due serie di autocarri molto diffuse che verso la fine degli anni Trenta divennero i veicoli pesanti standard in Svezia.