Inizia l'era informatica

Gli anni Novanta sono stati dedicati ai temi ambientali, con la produzione di veicoli più efficienti e, alla fine del decennio, con l'integrazione di soluzioni IT come Volvo Dynafleet 2.0, che fornisce a imprese di trasporti e conducenti gli strumenti necessari per incrementare i livelli di efficienza e sicurezza dei trasporti.

 

Per Volvo, si è inoltre rivelato naturale basare la progettazione su un successore della gamma F10/F12/F16, poiché era necessario pianificare una generazione completamente nuova di motori in grado di sostituire quello da 12 litri.  Fu così avviato lo sviluppo di un motore innovativo, denominato "D12". Per la prima volta in Europa, un motore diesel per veicoli pesanti veniva dotato di caratteristiche precedentemente riscontrabili principalmente nelle automobili sportive, come un albero a camme in testa e quattro valvole per cilindro.