Volvo FH

Il nuovo leader dei trasporti a lungo raggio. Comfort per il conducente ed economia operativa senza precedenti.

4×2, 6×2, 6×4, 8×2 o 8×4

D13 o D16 (da 420 a 750 CV)
Un'oasi in
un'autostrada deserta

Una cabina comoda e ben equipaggiata rappresenta più di un comfort: è un vantaggio competitivo. Nella ricerca dei conducenti più abili, una cabina comoda diventa sempre più preziosa.

Se un conducente riesce a rilassarsi e a godersi una buona notte di sonno, si nota anche nella contabilità. Si riscontrano più efficienza, meno infortuni, meno danni ai veicoli e più consegne in orario.

"Un conducente riposato commette meno errori: semplicemente, costa meno", spiega Rikard Orell, Design Director presso Volvo Trucks. Inoltre, una buona cabina ha spazio sia per il dovere che per il piacere. Ed era questo l'obiettivo per il nuovo Volvo FH.

Il giusto equilibrio tra vita privata e professionale

"Abbiamo messo a confronto la cabina con un hotel di categoria business. Deve essere pulito, ordinato ed efficiente, ma allo stesso tempo familiare", afferma Carina Byström, Responsible for Interior Design presso Volvo Trucks. La creazione di un ambiente tranquillo era uno degli obiettivi. Ecco perché la cabina presenta soprattutto superfici uniformi, pulite e forme ampie.

Inoltre, il design aiuta il conducente a gestire lunghi periodi di guida senza dover effettuare troppe fermate.
"Ecco perché è importante disporre di una vasta gamma di regolazioni del sedile e del volante e di cibo e bevande a portata di mano", spiega Carina Byström.

Ancora più simile a una casa

Pur restando la maggior parte del tempo in cabina, i conducenti di camion devono trascorrere molto tempo all'aperto. Durante le operazioni di carico e attacco, ad esempio. Nelle giornate di pioggia, il conducente ovviamente si bagna, ma cominciare il viaggio con i vestiti asciutti risolleva l'umore.

Armadietto per asciugatura L'armadietto per asciugatura è un sacco di tessuto con una ventola situata sul fondo. Quando non è in uso, può essere ripiegato e riposto, occupando così uno spazio minimo in cabina," spiega Peter Johansson, responsabile dell'ergonomia in Volvo Trucks.

Un ulteriore miglioramento è rappresentato dal nuovo letto, caratterizzato da un materasso più confortevole e più ampio nei punti in cui è maggiormente necessario: 4 centimetri all'altezza della testa e 5,5 ai fianchi. La parte dei piedi, al contrario, è stata ristretta di 4 centimetri per aumentare lo spazio disponibile per il sedile del conducente. "Solo qualche centimetro può sembrare poco, ma si tratta di centimetri importanti. Nuovo Volvo FH il letto appare molto più grande", dichiara Peter Johansson.

La luce giusta

"Abbiamo cercato di eliminare tutta l'ombra della cabina posizionando le luci in modo ottimale. Per evitare il riflesso abbiamo utilizzato molta luce indiretta. Un esempio è costituito dalla lampada all'entrata che illumina i gradini senza abbagliare gli occhi", spiega Peter Johansson. Anche i vani hanno un'illuminazione migliore. Nello scomparto sopra il letto, le lampade si accendono automaticamente quando si apre lo sportello.

La guida al buio offre l'ulteriore vantaggio di un'illuminazione migliore, basata su lampade rosse a LED che consentono di attivare l'illuminazione senza compromettere la visibilità notturna. "È inoltre migliorato il controllo dell'illuminazione dal letto. Con il nuovo pannello comandi è possibile anche attenuare l'illuminazione o scegliere uno dei livelli fissi degli interruttori della luce", spiega Peter Johansson.
6
Sistemazione