Portata assali del Volvo FM
Campione
dei pesi massimi

L'aumento della capacità di carico varia, ma molti assali sono ora in grado di trasportare una o più tonnellate aggiuntive. Questo consente di accettare incarichi più consistenti e offrire un'efficienza di carico superiore.

La combinazione di altezze del telaio più basse e assali più resistenti permette agli operatori di gestire carichi superiori, voluminosi e pesanti e rende più semplice garantire il rispetto delle leggi in vigore.

Ineguagliabile per altezza ridotta del telaio ed elevata capacità di carico

Assali ed economia

Johan Eknander è un ingegnere particolarmente interessato alle configurazioni degli assali e quando parla dell'argomento, i suoi occhi iniziano a brillare. "Le configurazioni degli assali permettono ai clienti di ottenere una soluzione ottimale, grazie alla quale possono accettare incarichi che i concorrenti non sono in grado di gestire e trarre il massimo da quelli già esistenti. Con questi nuovi assali, creare la configurazione giusta può significare passare da un veicolo con doppio asse anteriore a uno singolo, con un conseguente risparmio di capitale, carburante e spese di assistenza".

Bisarca per SUV

Elefante su un Volvo FMVolvo è rinomata per i suoi telai bassi, ma con l'aumento della capacità degli assali, il veicolo diventa ancora più flessibile. La nuova bisarca costituisce un esempio eccellente. Combina, infatti, un telaio estremamente basso con una capacità di carico più elevata sulla parte anteriore e, grazie all'altezza ridotta della cabina, può sfruttare la meglio questa flessibilità, soprattutto quando occorre caricare dei SUV sul piano superiore.

"Lo stesso principio si applica ai veicoli con gru che richiedono non solo una sovrastruttura, ma anche una piattaforma bassa, che permetta di gestire carichi particolarmente alti, ad esempio le barche", aggiunge Odermalm, responsabile del segmento cantieristica presso Volvo.

Meno viaggi a vuoto

Jonas Odermalm continua a descrivere i vantaggi pratici garantiti dalla maggiore resistenza degli assali. "Può accadere di dover caricare un container e rendersi conto che il carico è distribuito in modo da non poter essere gestito senza superare la capacità di carico dell'assale anteriore. In questi casi, l'unica soluzione è tornare indietro senza carico. Tuttavia, ora che le sospensioni anteriori a balestra sono in grado di gestire 10 tonnellate, questo problema si verificherà con minore frequenza.

Jonas Odermalm

Riduzione del carico

Un'altra difficoltà risolvibile grazie al rafforzamento degli assali è la ripartizione del carico. Quando il veicolo trasporta un carico completo e uniformemente distribuito, il problema non sussiste, ma quando il carico viene rimosso dalla parte posteriore e forse anche consegnato in diverse destinazioni, il carico più vicino alla cabina non viene controbilanciato. A questo punto, è facile che l'assale anteriore di un carro, o l'assale motore di un trattore, risulti sovraccaricato.

"Un assale anteriore più robusto può rendere più semplici e rapide le operazioni di carico e scarico, contribuendo ad aumentare la produttività", aggiunge Johan Eknander.

Meno altezza, più carico

Johan Eknander è consapevole che nessun altro veicolo può eguagliare la combinazione di altezza del telaio ridotta ed elevata capacità di carico del nuovo Volvo FM e la possibilità che la concorrenza possa mettersi al passo sembra non preoccuparlo. "Questo risultato ha richiesto un notevole impegno: rafforzamento dei mozzi degli assali e delle sospensioni e nuovi criteri di progettazione per resistere a sollecitazioni e sforzi intensi. Abbiamo inoltre collaborato con i fornitori per sviluppare pneumatici e cerchi compatibili con carichi più pesanti e profili più bassi".

Quali operatori trarranno maggior vantaggio da questi miglioramenti? "Tutti. Ovunque si utilizzi un veicolo fino al carico limite il Volvo FM si rivelerà una scelta strategica", conclude.

Leggete le caratteristiche complete del telaio

6
Portata assali