Peso ridotto del Volvo FM
Il più magro

Sono numerosi i camion che, nell'ultimo decennio, hanno messo su peso. Oggi molti trattori, quando sono carichi, raggiungono la soglia delle 18 tonnellate di peso lordo del veicolo. Questo fattore diventa fondamentale se un chilo aggiuntivo del trattore deve essere compensato rinunciando a tre chili di carico.

Grazie al programma di ottimizzazione del peso di Volvo, il trattore 4×2 FM standard ha perso peso e ha un aspetto migliore. Ma soprattutto, si tratta di una perdita di peso senza compromessi, perché il programma è personalizzato in base all'applicazione dei singoli veicoli.

Tutti parlano di aumento di peso

"Alla perdita di peso è legata anche la riduzione del consumo di carburante, ma quando i trattori raggiungono la soglia stabilita, le conseguenze riguardano soprattutto il carico", spiega Jonas Odermalm. All'avvio del programma, tutti questi fattori erano già stati presi in considerazione. "Uno degli obiettivi era compensare i possibili aumenti di peso dovuti alla necessità di rispettare lo standard Euro 6, ma il risultato è stato migliore del previsto: mentre gli altri parlano del peso acquisito, noi abbiamo perso 75 chili".

Tutti parlano di aumento di peso e noi
perdiamo 75 chili

Dov'erano localizzati i chili di troppo?

"Siamo riusciti a individuare potenziali riduzioni di peso in diversi punti, ad esempio l'aggancio anteriore del motore, il telaio, una o due traverse e l'aggancio posteriore della cabina, per citarne solo alcuni. Si tratta di piccoli miglioramenti, un paio di chili in un punto e qualcuno in più in un altro, che separatamente non hanno un gran valore, ma insieme assicurano una notevole riduzione".

Jonas Odermalm prosegue e spiega come sia stato possibile ottenere questo risultato. Due fattori fondamentali sono il perfezionamento dei processi di produzione e un maggior controllo sulla qualità dei materiali dei singoli componenti, ad esempio i nuovi fusi con snodi integrati.

Conoscenza è sinonimo di potenza

"Abbiamo soprattutto messo in pratica la nostra conoscenza dei segmenti del mercato. Sapere con precisione come verrà utilizzato un determinato veicolo ci permette di ottimizzare i criteri di design in base all'applicazione specifica". Si direbbe che Jonas Odermalm abbia disegnato sulla lavagna una griglia che include tutte le possibili applicazioni d'uso dei veicoli. In parole semplici, "è inutile dotare di una configurazione degli assali per il trasporto fuori strada un veicolo destinato all'utilizzo autostradale".

Christer Pehrsson, Business Manager per il Lungo raggio, dichiara: "Quando si calcolano con precisione le sollecitazioni e gli sforzi sopportati da ogni componente, pensare a una soluzione standard non ha senso. La maggior parte dei veicoli risulterebbe, infatti, molto più pesante del necessario e ormai conoscete la nostra opinione sulla sicurezza: preferiamo non correre rischi".

Operatori interessati

La ricerca condotta da Volvo dimostra che un cliente su quattro è attento al peso o, in altre parole, deve elaborare una pianificazione accurata per evitare di superare le soglie di carico con le conseguenti sanzioni. Naturalmente, chiunque trasporti merci pericolose, ad esempio carburante, dovrà prestare particolare attenzione al carico.

Christer Pehrsson

Come 75 chili diventano 225

Tornando all'effetto che la compensazione del rimorchio esercita sul trattore, quando il peso lordo del veicolo è prossimo alle 18 tonnellate, la riduzione di peso del Volvo FM equivale a un potenziale di carico tre volte superiore. In alcuni casi, questo significa che il carico del veicolo può aumentare di 225 chili.

"Determinati veicoli aumenteranno forse di 150 chili di tara per soddisfare lo standard Euro 6 e per alcuni clienti la capacità di carico diminuirà di circa mezza tonnellata". Mentre Jonas Odermalm riflette meravigliato su questi dati, Christer Pehrsson ne cattura l'essenza: "Questo getta una luce completamente nuova sul trasporto di 75 chili di hardware in più rispetto al necessario".

7
Peso ridotto