Volvo FMX

A solo tre anni dal lancio del primo Volvo FMX, una nuova versione è pronta per prenderne il posto. 

Massa totale
18-120 tonnellate

Motori
D11K: 330, 370, 410, 450 CV
D13K: 420, 460, 500 CV

Cabine
Cabina corta, Cabina lunga, Cabina Globetrotter
Tutte le parti vitali sono protette

Il nuovo Volvo FMX definisce un nuovo standard per l'altezza da terra. Rami e pietre ormai non rappresentano più una minaccia.

Le persone che hanno provato il nuovo veicolo dotato di sospensioni pneumatiche ritengono che si rivelerà indispensabile nelle foreste russe come nelle cave sudafricane o in qualsiasi altro cantiere del mondo.

Gli unici elementi sporgenti sono le ruote

300 millimetri da terra

In passato, le sospensioni pneumatiche erano poco diffuse nel segmento della cantieristica a causa di un'altezza da terra insufficiente, ma le nuove sospensioni pneumatiche posteriori sono destinate a cambiare questo scenario. Nel nuovo sistema le parti vulnerabili, quali i bracci delle camere freno e i soffietti pneumatici, sono posizionati più in alto, al di sopra degli assali motore, dove risultano meno esposte.

"Questo assicura un'altezza da terra di almeno 300 millimetri e le sospensioni non si trovano più sulla linea di fuoco di pietre e rocce", afferma il Product Planner Bosse Franzon e prosegue: "I freni a disco sono ora racchiusi in gabbie protettive, anche queste poste a 340 millimetri da terra. A questo punto, gli unici elementi sporgenti sono le ruote".

L'aspetto esteriore può ingannare

Uno dei responsabili del nuovo telaio è Jonas Odermalm, il quale sottolinea che, per quanto riguarda l'altezza da terra, non sempre ciò che si vede corrisponde alla realtà: "A volte la parte anteriore di un veicolo può sembrare alta, ma i componenti del motore risultano esposti subito oltre il paraurti. Alcuni possono essere protetti da una copertura in plastica, che si rivela tuttavia di poca utilità. Il Volvo FMX, invece, dispone di una piastra di protezione estremamente resistente, che isola il radiatore e altre parti essenziali".

Linea del profilo

Anche il nuovissimo assale anteriore trattivo svolge un ruolo importante in termini di altezza da terra. È stato infatti spostato in avanti di 100 millimetri per migliorare l'angolo di attacco e la parte inferiore, ovvero la barra di accoppiamento, è stata spostata alle spalle dell'asse anteriore per maggiore protezione.

Altezza da terra

"Naturalmente, tutti i componenti del telaio si trovano tra gli assali, ma nei Volvo sono posizionati più in alto", afferma Bosse Franzon. "Se osservate il veicolo da dietro, noterete che la linea del profilo è stata ottimizzata, per evitare possibili urti sulle superfici irregolari", aggiunge.

Rami e pietre

La copertura della coppa dell'olio che protegge la parte inferiore anteriore del veicolo non è nuova, ma è certamente unica nel settore dei mezzi pesanti. "Si tratta di una vera e propria piastra paramotore, progettata per resistere a impatti fino a quattro tonnellate e mezzo con oggetti delle dimensioni di un pugno", spiega Jonas Odermalm. Crea infatti una superficie piatta dal paraurti all'assale e protegge il radiatore e i componenti del motore da rami e pietre. "Inoltre, se passate su un mucchio di sabbia e quindi fate retromarcia, la sabbia non si accumula", afferma Bosse Franzon con una smorfia.

Scoprite di più sulle sospensioni pneumatiche posteriori per i veicoli per la cantieristica

5
Altezza da terra